Giardinaggio e Psicologia: curare lo stress

Con l’arrivo della bella stagione ed il clima caldo si passa molto più tempo all’aria aperta, indipendentemente che si tratti di trascorrere qualche ora in un parco, in un giardino, nella casa in campagna o sul nostro terrazzo in città.

La ricerca Nielsen effettuata nel 2012, evidenzia come sempre più italiani si avvicinino alla pratica della cura del verde e dedichino del tempo al giardinaggio.

giardinaggio

Quali benefici ha il giardinaggio?

Restringendo il campo d’azione al nostro terrazzo, o al nostro balcone in città, ovviamente i benefici del giardinaggio non sono imputabili alla pratica di attività fisica e/o alla vista di panorami mozzafiato.

Il giardinaggio, inteso come cura e coltivazione di fiori, piante e ortaggi, ha dei benefici psicologici non indifferenti legati soprattutto all’abbassamento della soglia di stress.

Psicologia e giardinaggio, che strano connubio…

I ritmi frenetici a cui siamo abituati, l’appresa capacità di dividersi tra famiglia, lavoro e amici spesso ci intrappola in routine sovraccariche di impegni che lasciano poco spazio al bisogno psico-fisico di “fermarsi”.
Il giardinaggio ci viene in soccorso quando, dopo aver comprato piantine o sementi vari, ci soffermiamo a osservare i cambiamenti giornalieri: un germoglio, una nuova foglia, un fiore colorato o un frutto che pian piano cresce. Questo ci da la possibilità di mettere in stand-by, seppur per pochi minuti, i nostri impegni, di rilassarci e di combattere lo stress.

Il dottor Richard Thompson, Presidente del Royal College of Physicians, afferma che il giardinaggio abbia effetti positivi su persone depresse, su soggetti con disturbo post-traumatico da stress e sui tossicodipendenti.

Quindi cosa faccio?

giardinaggioSicuramente il giardinaggio non è da vedere come una pillola che combatte il mal di testa, non si parla di effetti a breve tempo, ma i suoi effetti non sono da sottovalutare e non tarderanno.

Il consiglio e di provare: comprate una piantina, che sia di basilico, di pomodori o che abbia dei bei fiori e dedicatele cinque minuti al giorno del vostro tempo; se sceglierete una pianta che potrete anche usare in cucina la vostra soddisfazione sarà maggiore, occupatevi di lei e…lei si occuperà di voi, cosa avete da perdere?

Dott.ssa Diletta De Toma

button

Commenti

commenti

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *